Arrabbiati

Il primo Memo veramente incavolato che ho letto, purtroppo è andato perduto col furto del mio primo PC. Ricordo soltanto che l'autore era felice di non lavorare più per "associazioni a delinquere legalizzate (banche)". Credo che molti di noi siano tentati, nel giorno dell'addio, di lasciare libero sfogo alle proprie critiche verso un'azienda che, diciamo la verità, a volte sa essere spietata con le persone. Tuttavia, solo pochi lo fanno, per svariati motivi che possiamo tutti immaginare. Qui pubblico alcuni estratti, rigorosamente anonimi:

Quando ho letto questo, l'ho definito "glaciale"... ho pensato ad una persona che è andata via e che la guarda da lontano, con un distacco e una freddezza micidiali

Ho sempre pensato che non avrei mai scritto l’ultimo memo…e invece eccolo qui.

Adesso ho voglia di scriverlo per salutare l'azienda a modo mio.

Saluto ATS e Accenture tutta così senza nessun rimpianto.

Saluto il mio referente ATS così miope.

Saluto il mio career counselor così inutile.

Saluto il mio progetto così povero di umanità.

Saluto la mia manager così gretta.

Saluto invece i miei colleghi, i miei PEER, con tanto sincero affetto.

Ho imparato in questi anni che il bene supremo di un consulente dovrebbe essere il cliente: ho visto invece solo deludere continuamente il cliente, prenderlo in giro con un atteggiamento tutt'altro che professionale.

Il turn over a cui ho assistito nel mio piccolo è stato esagerato; un'azienda non puo' evitare che i suoi dipendenti si dimettano ma per limitare il danno ha come unica arma trattarli bene: ho visto invece solo sfruttamento e disorganizzazione.

Ringrazio comunque Accenture, perchè ho davvero capito cosa non voglio essere!

 

Tanto incavolato da non voler nemmeno impiegare tempo a parlare dell'azienda... l'ho troncato alla fine delle lamentele, ma c'è scritto abbastanza!

Ebbene sì me ne vado!!!!! E non mi sembra vero!!!!

Forse è dal secondo giorno che sogno di scrivere queste due parole ….. e ora non saprei da dove iniziare!!!!!!

Spero solo di non essere stato troppo banale….

Oggi saluto per la seconda volta la mia famiglia. La prima volta che l’ho fatto è stato nel 2007!

Sono contento di farlo e se stai leggendo queste parole è perché voglio condividere con te la mia gioia!

Non voglio cogliere questa occasione per riparlare nuovamente di quanto mi fa ca-gare questa azienda.

...

 

Commenti  

 
#4 curioso 2011-09-29 08:33
io sono tra quelli che si è licenziato un pochino arrabbiato e il mio career counselor mi scrisse qualcosa del tipo: "potevi avvisarmi che c'erano problemi, altrimenti i career counselor che ci stanno a fare?".
Io gli risposi "ma se quando mi incrociavi in azienda manco mi salutavi e ti limitavi soltanto a fare il buonista all'annual interview. Comunque rispondendo alla tua domanda: A niente!" :P
Eheheheheh
 
 
#3 Forza Inter 2011-09-24 15:13
Citazione curioso:
Ma il suo ex manager ed ex career counselor che hanno risposto? :D

E che gli dovevano rispondere... il career counselor è a tutti gli effetti una figura inutile, mi sembra il protagonista dei libri di Pennac. Poi quest'anno nemmeno li hanno fatti chiamare per comunicare le promozioni... hanno comunicato solo le trombature.
I manager impresentabili esistono in quantità industriale, inutile stare qui a fare degli esempi.
 
 
#2 curioso 2011-09-23 15:22
Ma il suo ex manager ed ex career counselor che hanno risposto? :D
 
 
#1 Luca 2011-09-23 10:32
Ma sti cazzi! Il primo lo avevo già letto! ed all'epoca mi era già sembrato glaciale!!!
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna